Excel pangram finder

C’è un simpatico giochino del New York Times, Spelling Bee, dove ti danno sette caratteri, di cui uno obbligatorio, con i quali devi cercare di comporre più parole e fare più punti possibili, con il seguente criterio:

  • Le parole devono avere almeno 4 caratteri.
  • Le parole di 4 caratteri prendono un solo punto.
  • Le parole con più di 4 caratteri prendono un punto per ogni carattere.
  • Le parole che usano tutti i 7 caratteri (pangram!) prendono un ulteriore bonus di 7 punti.

Il giochino mi ha dato la spunta per utilizzare una delle funzionalità più antiche e meno conosciute di Excel: il filtro avanzato.

spelling bee pangram finder

Condivido quindi il file spelling bee pangram finder che utilizza il filtro avanzato in modalità AND per estrarre i possibili pangram da un elenco di circa 75.000 parole inglesi composte da 7 caratteri.

Come consiglio di fare sempre, ho aggiunto un foglio Note con le spiegazioni del caso. Ti prego di leggerlo prima di mettere mano al file.

Conversazioni con AI

La mamma di Marcello ha quattro figli. I primi tre figli si chiamano Paolo, Matteo e Pietro. Come si chiama il quarto figlio?

Non posso rispondere alla tua domanda perché non ho informazioni sufficienti sul quarto figlio di Marcello.

Perché non puoi rispondere alla domanda?

Posso generare una risposta basata sulle informazioni che ho a disposizione. Tuttavia, poiché non ho informazioni sul quarto figlio di Marcello, non posso rispondere alla tua domanda con certezza.

Non vedi che se dico “la mamma di Marcello”, questo implica che Marcello sia uno dei figli?

Mi scuso, hai ragione. Pertanto posso dedurre che il quarto figlio si chiama Marcello.

Allora te lo chiedo di nuovo. La mamma di Marcello ha quattro figli. I primi tre figli si chiamano Paolo, Matteo e Pietro. Come si chiama il quarto figlio?

Il quarto figlio si chiama Marcello.

Bene! Hai imparato dall’esperienza. Ma se ti faccio la stessa domanda domani in una nuova sessione, ti ricorderai la risposta giusta oppure questa informazione si perderà quando chiudo questa sessione?

Io sono un modello di lingua basato sull’intelligenza artificiale, non ho memoria a lungo termine e quindi non sarei in grado di ricordare la risposta per una sessione successiva. Tuttavia, se mi fornisci nuove informazioni o contesto nella prossima sessione, utilizzerò quelle informazioni per generare risposte più accurate.

Dunque non hai memoria a lungo termine. Esistono progetti di intelligenza artificiale con memoria a lungo termine?

Sì, esistono progetti di intelligenza artificiale che mirano a sviluppare sistemi con memoria a lungo termine. Ad esempio, alcuni ricercatori stanno lavorando su reti neurali di tipo “Memoria a lungo termine” (LSTM) o su “Memoria a corto termine-Lungo termine” (ST-LTM) che utilizzano tecniche di apprendimento automatico per consentire ai sistemi di memorizzare informazioni a lungo termine e utilizzarle in modo più efficace per prendere decisioni o generare risposte. Altre forme di AI come i sistemi esperti o le reti semantiche possono anche utilizzare una sorta di memoria per fare associazioni tra informazioni e supportare inferenze.

Twitter non è morto, ma Mastodon è risorto

La nuova proprietà di Twitter si è data il compito di fare utili, a seguito di anni di perdite.

Dopo aver drasticamente ridotto i dipendenti, ha riammessogli account che fanno più engagement e che sono quindi più utili agli inserzionisti: i portatori di odio, i politici controversi, i mentitori incalliti.

Se prima Twitter si avviava a diventare servizio pubblico (ma con che soldi?), adesso ha preso la strada della commercializzazione più spinta.

I molti scontenti hanno cercato alternative a Twitter e hanno riscoperto Mastodon, un sistema open source, decentralizzato, interoperabile e soprattutto privo di pubblicità.

Oggi ho scoperto che esiste il plugin per WordPress https://wordpress.org/plugins/activitypub/ che permette di collegare il blog a Mastodon. Credo quindi che ricomincerò a postare qui, Dopo più di vent’anni dalla sua apertura, quando davo per scontato che lo strumento avesse esaurito il suo compito e fosse morto e sepolto, ecco che si sente bussare da dentro alla cassa 🙂

Ah, cos’è la vita, contessina?

Tre risposte interessanti alla domanda:

  • La vita è informazione che struttura la materia nel tempo e nello spazio.
  • La vita è semplici macchine che costruiscono macchine più complesse.
  • La vita è il meccanismo con cui l’universo esplora le dimensioni del possibile.