La fibra che riderebbe

by Gaspar Torriero on 02/04/2008

David Isenberg, Freedom to Connect, opening remarks:

Questo cavo ha 864 fibre (mostra un cavo in fibra ottica).

Ogni fibra porta 160 differenti lunghezze d’onda, e ogni lunghezza d’onda può portare 10 Gigabit. Questa tecnologia è sul mercato da almeno cinque anni. Questo segnale da 1,6 Terabit può viaggiare da Washington a Chicago senza bisogno di rigenerazione attiva.

Quant’è grande un gigabit? Un gigabit può trasportare l’intero carico di telefonia convenzionale di una città di 100.000 abitanti. Quindi se una fibra porta 1.600 Gbits, o 160 milioni di persone, due o tre fibre potrebbero trasportare la telefonia convenzionale di tutti gli Stati Uniti.

Ecco un altro modo di guardare a questo cavo. Se tutti gli abitanti della terra fossero tutti contemporaneamente al telefono, generando 64 kbps, e se tutte le conversazioni passassero per questo cavo, ci sarebbero ancora 100 fibre non utilizzate.

Immagina ore che questo cavo passi per la tua via. Immagina che ogni casa abbia due o tre fibre, portando in ogni abitazione più banda di una intera compagnia telefonica.

In altre parole, il problema è inquadrato in maniera totalmente sbagliata. Comcast e Verizon, e perfino i proponenti della Net Neutrality, parlano di come gestire la scarsità. Dovremmo invece parlare di come ottenere l’abbondanza.

La vita comincia a 100 Mbps simmetrici.

Comments on this entry are closed.

Previous post:

Next post: